Groningen: un nuovo itinerario ciclabile lungo la diga

71 Visualizzazioni

11 luglio 2016

Groningen: un nuovo itinerario ciclabile lungo la diga

Tra il villaggio di Lauwersoog e Nieuw Statenzijl, il punto più ad est della provincia di Groningen, si trova un nuovo itinerario ciclabile, “Kiek over de Diek” che, come il nome suggerisce, invita a “guardare oltre la diga”. Il percorso è lungo circa 90 chilometri e attraversa l’area del Mare del Wadden, proclamata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Continua

Tra il villaggio di Lauwersoog e Nieuw Statenzijl, il punto più ad est della provincia di Groningen, si trova un nuovo itinerario ciclabile, “Kiek over de Diek” che, come il nome suggerisce, invita a “guardare oltre la diga”. Il percorso è lungo circa 90 chilometri e attraversa l’area del Mare del Wadden, proclamata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

La pista ciclabile si sviluppa sopra, davanti, dietro e lungo la diga, e collega due aree naturali uniche nel loro genere: Lauwersmeer e Dollard. Pedalando sopra la diga si gode di un panorama fantastico, costituito dal Mare del Wadden da un lato, e da campi di patate, mais e colza dall’altro. Anche nei tratti all’interno e all’esterno della diga c’è molto da vedere, come ad esempio la storica chiusa nel Noordpolderzijl e le paludi nei pressi del Westpolder.

L’itinerario è connesso ad altre piste ciclabili esistenti, così da poter arricchire ulteriormente il percorso, visitando anche altre magnifiche località dell’entroterra. Lungo la diga poi si possono trovare le “trekkershutten”, tipiche casette in legno per un massimo di 4 persone, appositamente pensate per i ciclisti. In tutto il.paese c'è ne sono più di 700, ubicate principalmente nei campeggi.

Oltre a queste sistemazioni, si trovano lungo il percorso anche i TOP’s, aree di sosta per turisti, e diversi campeggi, così da poter facilmente trovare luoghi in cui sostare o pernottare in tutta tranquillità.