Lo studio Meccanoo riprogetta la stazione di Delft

39 Visualizzazioni

9 giugno 2015

Lo studio Meccanoo riprogetta la stazione di Delft

La stazione di Delft si rinnova con un design spettacolare che unisce passato e futuro, dando una nuova prospettiva della città

Continua

L’arrivo a Delft deve essere un’esperienza indimenticabile: da qui è partita l’idea del rinomato studio di architettura Mecanoo per progettare una stazione che desse subito al visitatore una chiara idea della città.

La stazione, insieme al municipio e agli edifici annessi, sorge al termine di un nuovo tunnel ferroviario che prende il posto del vecchio viadotto in cemento che ha diviso la città sin dal 1965. Salendo le scale mobili, si apre alla vista il meraviglioso soffitto su cui è riprodotta la mappa storica della città di Delft, mentre dalle vetrate la città e la vecchia stazione appaiono come la versione moderna del dipinto Veduta di Delft di Johannes Vermeer.

Un intreccio di passato e futuro

La città di Delft riflette il proprio passato: edifici storici e canali, il legame con la Famiglia Reale Olandese e, naturalmente, le famose porcellane conosciute in tutto il mondo. Dall’altro lato invece, l’Università Tecnologica è un’eccellenza sul fronte dell’innovazione. Il carattere della città, ben rappresentato dalla convivenza di passato e futuro, ha costituito il punto di partenza per la realizzazione di questo progetto di rinnovo.

Delft Blue e vetrate performanti

Il soffitto a volta, su cui è riprodotta la storica mappa di Delft e dintorni datata 1877, connette la stazione all’edificio del municipio, ancora in fase di costruzione. Nelle sale della stazione, muri e colonne sono decorati con reinterpretazioni contemporanee delle storiche ceramiche blu di Delft. Nel 2017 inoltre, al termine dei lavori, sarà possibile camminare direttamente dalla stazione al municipio. I pannelli di vetro fuso con sfere a lente, richiamano le antiche finestre che si possono ancora ammirare nel centro storico.  La combinazione e l’alternanza di pannelli performanti in vetro fuso aperti e chiusi, consentono un alto grado di efficienza energetica.

Compattezza

Durante il processo di progettazione, il volume dell’edificio è stato rielaborato, creando una forma compatta e altamente efficiente. Le linee abbassate agli angoli del tetto permettono una transizione graduale verso gli edifici esistenti e di piccola scala del centro storico e del quartiere ovest. L’edificio congiunge inoltre il cuore storico della città, situato ad est del tunnel ferroviario, con i quartieri residenziali ad ovest, allineando il centro di Delft. Le incisioni nei volumi di vetro degli edifici municipali, formano un motivo di vicoli e cortili ispirato dall’intricata struttura della città.

La sala della stazione costituisce parte della prima fase di sviluppo. Verso la fine del 2015, gli edifici municipali entreranno in funzione, mentre l’intero complesso sarà completo nel 2017, con la demolizione del vecchio viadotto ferroviario.

Qualche cifra

Gli uffici municipali si estendono su una superficie di 16.500m², con cortile interni, un parcheggio per biciclette, un archivio e un’area pubblica di 2.250m² visibile e connessa alla sala della stazione (2.450m²), ricca di negozi e ristoranti. La superficie totale misura 28.320m².