Trekking nel bagnasciuga

60 Visualizzazioni

3 giugno 2016

Trekking nel bagnasciuga

Nell’affascinate tratto di mare a nord dell’Olanda, il mare di Wadden, il ritmo delle maree dà vita ad un affascinante fenomeno che vede l’allungarsi e lo scomparire di chilometri di spiaggia. La camminata nel fango (in olandese: wadlopen) è un modo emozionante ed avventuroso per conoscere questa zona d’Olanda, riserva naturale unica nel suo genere.

Continua

Nell’affascinate tratto di mare a nord dell’Olanda, il mare di Wadden, il ritmo delle maree dà vita ad un affascinante fenomeno che vede l’allungarsi e lo scomparire di chilometri di spiaggia. La camminata nel fango (in olandese: wadlopen) è un modo emozionante ed avventuroso per conoscere questa zona d’Olanda, riserva naturale unica nel suo genere.

National Geographic ha recentemente inserito il mare di Wadden tra le dieci migliori destinazioni per l’estate 2016, consigliandolo in particolare agli amanti della natura.

Il mare di Wadden è infatti l’ambiente naturale con più di 10.000 specie di animali e piante e rappresenta la principale tappa per gli uccelli migratori lungo la rotta atlantica orientale: ogni anno più di 10 milioni di uccelli trampolieri e acquatici si fermano infatti qui per nutrirsi prima di volare verso sud per l’inverno.

Collocato nella parte sud-orientale del Mare del Nord, il mare di Wadden possiede il più grande e ben conservato ecosistema di sabbia litoranea e zone di terra fangosa che si scoprono grazie alla bassa marea. La parte olandese del mare di Wadden si estende da Den Helder, nella provincia del Noord-Holland, fino a nord ovest lungo l’arcipelago delle isole Frisone.

Le passeggiate nel fango

Le zone migliori per praticare il wadlopen sono quelle lungo le coste settentrionali delle provincie della Frisia e di Groninga.

Se le maree e il vento lo permettono, è possibile camminare, accompagnati da una guida, tra due delle cinque isole Frisoni occidentali (Texel, Vlieland, Terschelling, Ameland e Schiermonnikoog) o dalla terraferma a un’isola.

Bart Sikkema, una delle guide di wadlopen sulla più piccola delle isole, Schiermonnikoog, afferma che, per capire e vivere a pieno il mare di Wadden, i visitatori devono dimenticare per un attimo le comodità, indossare stivali di gomma e avventurarsi nell’affascinante terreno fangoso, avendo così modo di scoprire ambienti e paesaggi unici.

Quest’attività stagionale, che si svolge da maggio a ottobre due volte al giorno in varie località, quando le maree si ritraggono per chilometri sul fondo piatto del mare, lasciando una scia variopinta di conchiglie, ostriche, cozze e piccoli crostacei, permettendo così di praticare il wadlopen e di avvistare anche le foche locali.

Queste particolarissima attività è molto richiesta e i posti disponibili si esauriscono in fretta, per questo si consiglia di prenotare in anticipo. Il Wadloopcentrum Fryslan, un’associazione di guide e lo Schiermonnikoog Nationaal Park sono due delle organizzazioni che offrono questo tipo di escursione; per la provincia di Groningen un buon riferimento è il Wadloopencentrum di Lauwersoog.

Da tenere in considerazione che anche il percorso più breve, lungo meno di due miglia e quindi adatto anche ai bambini, può durare dalle due alle tre ore.

Le camminate dalla terra ferma ad un’isola e da un’isola all’altra sono invece più impegnative: esse coprono una distanza di più di sei miglia e ci sono zone in cui è anche possibile che il livello dell’acqua si alzi.

Le guide specializzate fanno sì che tutti i turisti ritornino sulla costa prima che la marea di alzi.

Alcuni consigli pratici

Si consiglia un abbigliamento adatto, con scarpe da tennis chiuse o stivali di gomma, pantaloncini corti in modo da ridurre l’attrito, un maglioncino a maniche lunghe o una t-shirt leggera con una felpa per tenersi al caldo e proteggersi dal sole. Fondamentali sono una giacca anti-pioggia o una giacca a vento impermeabile e un cambio di vestiti, da portare in uno zaino impermeabile, nel caso si scelgano le camminate più lunghe.

Per raggiungere il mare di Wadden dall’aeroporto, è possibile prendere un treno fino a Leeuwarden, capoluogo della Frisia, o fino a Groningen, capoluogo della regione omonima. Da lì si possono prendere treni, autobus e traghetti locali per muoversi e viaggiare verso o tra le isole del mare di Wadden.

Contatti:

Wadloopcentrum Fryslan: www.wadlopen.net
Schiermonnikoog Nationaal Park: www.np-schiermonnikoog.nl
Wadloopencentrum di Lauwersoog: www.wadlopen.org