Gerrit Rietveld

15 Visualizzazioni

Gerrit Rietveld

Vieni a conoscere l'architetto olandese Gerrit Rietveld, pioniere del design moderno e di De Stijl.

Continua

Il designer e architetto olandese Gerrit Rietveld è stato un precursore del design moderno. Associato al movimento De Stijl, il suo approccio progressista all'architettura e all'arredamento ha avuto un enorme impatto in Olanda e all'estero ed è ancora oggi una fonte di ispirazione per il movimento del Design olandese attuale. Impara tutto sulla sua vita, sui suoi successi e sui suoi design più rilevanti.

  • Vieni a conoscere uno degli architetti e dei designer più famosi d'Olanda.
  • Vieni a conoscere la Rietveld Schröderhuis (Casa Rietveld-Schröder), entrata a pieno titolo nell'elenco del Patrimonio mondiale dell'UNESCO.
  • Scopri il capolavoro del design di Rietveld, la Sedia rossa e blu.

La vita di Gerrit Rietveld

Gerrit Thomas Rietveld nacque a Utrecht nel 1888, dove, all'età di 11 anni, iniziò a lavorare nella bottega di mobili del padre. Di sera, studiava disegno tecnico al Museo delle arti applicate di Utrecht, sotto la guida dell'architetto Piet Klaarhamer. Andò in seguito a lavorare per un orafo locale e aprì la sua propria bottega di mobili nel 1917.

Rietveld riteneva che i mobili artigianali dell'epoca fossero troppo pesanti, richiedessero una lavorazione eccessiva e fossero inutilmente costosi. Era interessato al modo in cui la produzione industriale potesse creare mobili dallo stile più semplice e con una maggiore accessibilità al grande mercato. Il suo lavoro consentì quindi di rivoluzionare il metodo di progettazione e produzione dei mobili. Nel 1919, la sua sedia a doghe in faggio naturale fu inclusa nella rivista d'arte De Stijl redatta da Theo van Doesburg. Fu l'inizio dell'ascesa al successo di Rietveld.

Nel 1922, Rietveld sposò Vrouwgien Hadders, da cui ebbe sei figli. Il suo figlio più giovane, Wim Rietveld, seguì le sue orme diventando un acclamato designer industriale.

Quando, nel 1924, venne completata a Utrecht la sua Rietveld Schröderhuis, iniziò a lavorare in un atelier situato al piano terra della casa. In seguito alla morte della moglie, vi si trasferì con Truus Schröder e vi rimase fino al giorno della sua morte un giorno dopo il suo 76° compleanno.

Nel 1968, il prestigioso Istituto delle arti applicate di Amsterdam venne ribattezzato Gerrit Rietveld Academie (Accademia Gerrit Rietveld) in suo onore.

Le opere di Gerrit Rietveld

I primi lavori di Rietveld si rifacevano alle caratteristiche di De Stijl, un movimento di arte modernista tra i cui membri troviamo Piet Mondrian e Theo van Doesburg.

Il suo capolavoro, la ‘Rood-blauw stoel’, olandese per 'Sedia rossa e blu', venne elogiato per la sua semplicità, la sua chiarezza e, come disse Rietveld, il suo "design onesto". La sua composizione astratta è intrinseca a De Stijl, un movimento che cercava di trovare l'armonia attraverso la geometria. Nel 1923, su suggerimento dell'artista e collega Bart van der Leck, applicò una lacca ad alta brillantezza alla sedia utilizzando colori primari che davano l'impressione che i livelli di colore fluttuassero.

La Rietveld Schröderhuis di Utrecht è uno dei traguardi più importanti dell'artista. Truus Schröder adorava il lavoro di Rietveld e gli commissionò la progettazione di una casa per lei e i suoi figli. Una volta completata, la Rietveld Schröderhuis, con il suo uso della luce e dello spazio, risultò essere un'opera pionieristica per il 1924. Finestre orizzontali riempivano le stanze di luce, porte scorrevoli consentivano di dividere lo spazio e colori accentuati davano risalto alle forme geometriche. Stilisticamente ricordava un quadro di Mondrian in versione tridimensionale e suscitò molta attenzione a livello internazionale. Dal 2000, la Rietveld Schröderhuis è sito protetto dall'UNESCO facendo ufficialmente parte del Patrimonio mondiale dell'umanità.

L'ultimo progetto di Rietveld fu uno dei più importanti: il Museo di Van Gogh di Amsterdam. Il designer morì un anno dopo l'inizio del progetto che fu completato nove anni più tardi seguendo fedelmente i disegni iniziali.

I luoghi di Gerrit Rietveld

La maggior parte delle opere di Rietveld è rimasta nella sua città natale di Utrecht. Un esemplare della Sedia rossa e blu è esposto al Centraal Museum (Museo centrale) di Utrecht, assieme a molti altri dei suoi più celebri design. Le opere di Rietveld la fanno da protagonista anche nella mostra 'Mondrian & De Stijl' presso il Gemeentemuseum Den Haag (Museo municipale dell'Aia).

Addentrati nella Rietveld Schröderhuis a Utrecht e, con l'ausilio di una visita guidata, attraversa un pezzo di storia dell'architettura e del design.

Scopri di più sulla zona
Google map
Indirizzo: 
Prins Hendriklaan 50
3583EP Utrecht

Scopri l'Olanda in ogni stagione

L'Olanda è splendida in ogni stagione. Scopri i suggerimenti più interessanti per una vacanza in primavera, estate, autunno o inverno.

Continua

Da Mondrian al design olandese

Nel 2017, celebra il centenario di De Stijl. Ammira le iconiche opere d'arte di De Stijl ed esplora il Design olandese.

Continua