La storia della nazionale olandese agli Europei di calcio

561 Visualizzazioni

La storia della nazionale olandese agli Europei di calcio.

A partire dall'edizione del 1988, la nazionale olandese si è sempre qualificata per i campionati Europei di calcio. Il calcio olandese è riuscito nell'impresa di sfornare regolarmente dei giovani talenti per alimentare la propria nazionale, riuscendo sempre a qualificarsi per la partecipazione agli Europei, che si tengono ogni 4 anni. A differenza delle tre finali mondiali perse dall'Olanda, la nazionale olandese ha invece vinto il suo primo e finora unico trofeo internazionale, gli Europei, il 25 giugno 1988. La nazionale olandese guidata dall'allenatore Rinus Michels riuscì a battere in quella occasione la squadra dell'URSS per 2-0, con i gol di Ruud Gullit e Marco van Basten. Il portiere Hans van Breukelen riuscì persino a parare un rigore a 15 minuti dalla fine.

Continua

A partire dall'edizione del 1988, la nazionale olandese si è sempre qualificata per i campionati Europei di calcio. Il calcio olandese è riuscito nell'impresa di sfornare regolarmente dei giovani talenti per alimentare la propria nazionale, riuscendo sempre a qualificarsi per la partecipazione agli Europei, che si tengono ogni 4 anni. A differenza delle tre finali mondiali perse dall'Olanda, la nazionale olandese ha invece vinto il suo primo e finora unico trofeo internazionale, gli Europei, il 25 giugno 1988. La nazionale olandese guidata dall'allenatore Rinus Michels riuscì a battere in quella occasione la squadra dell'URSS per 2-0, con i gol di Ruud Gullit e Marco van Basten. Il portiere Hans van Breukelen riuscì persino a parare un rigore a 15 minuti dalla fine.

L'Olanda agli Europei

A partire dall'edizione del 1988 la nazionale olandese si è sempre qualificata per la partecipazione ai campionati Europei di calcio, riuscendo ogni volta ad oltrepassare la fase delle qualificazioni. Nel 1996 e nel 2008 fu eliminata ai quarti, mentre nel 1992, 2000 e 2004 arrivò fino alle semifinali.
Per anni nel mondo del calcio la parola "Olanda" è stata sinonimo di sindrome da calcio di rigore. Nelle edizioni del 1992, 1996 e 2000, essendo le partite ancora in parità alla fine del tempo regolamentare e dei supplementari, il punteggio dovette essere deciso ai rigori. E per tre volte consecutive l'Olanda perse ai calci di rigore. Ma la sindrome fu infine vinta nel 2004, quando l'Olanda riuscì a battere la Svezia ai rigori.

Euro 2000 e i campeggi arancioni

L'Olanda si distingue anche al di fuori del campo di calcio. L'Euro 2000 fu organizzato congiuntamente da Olanda e Belgio. Ogni quattro anni migliaia di entusiasti supporter olandesi viaggiano verso vari angoli dell'Europa per sostenere la propria squadra, e sempre indossando il colore nazionale - l'arancione. Nelle vicinanze dei quartieri della squadra olandese sorgono dei veri e propri campeggi arancioni, dove risiedono folle di tifosi, che si dirigono poi alle partite tutti insieme.

La nazionale di calcio olandese può essere orgogliosa del numero di volte che è riuscita nell'impresa di qualificarsi agli Europei, e del modo in cui ha sempre giocato.

Scopri l'Olanda in ogni stagione

L'Olanda è splendida in ogni stagione. Scopri i suggerimenti più interessanti per una vacanza in primavera, estate, autunno o inverno.

Continua