La tradizione olandese del pattinaggio

Ulrike Grafberger, martedì 5 marzo 2013, 604 Visualizzazioni

La tradizione olandese del pattinaggio

È curioso: in un paese noto per il clima marittimo e gli inverni miti, il pattinaggio su ghiaccio è uno degli sport più diffusi. Le piste di pattinaggio su ghiaccio artificiale sono molto frequentate, tuttavia gli olandesi provano un senso di vera felicità quando possono pattinare sul ghiaccio naturale, ossia su canali, laghi, stagni, ruscelli e corsi d'acqua ghiacciati. Ma da dove proviene questa passione per il ghiaccio e per le lame argentate? Vado alla ricerca di una risposta e scopro che in Olanda esiste persino uno 'schaatshistoricus', uno studioso specializzato nella storia del pattinaggio su ghiaccio. Questo esperto, il cui nome è Marnix Koolhaas, mi fornisce gentilmente le informazioni necessarie.

Continua

È curioso: in un paese noto per il clima marittimo e gli inverni miti, il pattinaggio su ghiaccio è uno degli sport più diffusi. Le piste di pattinaggio su ghiaccio artificiale sono molto frequentate, tuttavia gli olandesi provano un senso di vera felicità quando possono pattinare sul ghiaccio naturale, ossia su canali, laghi, stagni, ruscelli e corsi d'acqua ghiacciati.

Ma da dove proviene questa passione per il ghiaccio e per le lame argentate? Vado alla ricerca di una risposta e scopro che in Olanda esiste persino uno 'schaatshistoricus', uno studioso specializzato nella storia del pattinaggio su ghiaccio. Questo esperto, il cui nome è Marnix Koolhaas, mi fornisce gentilmente le informazioni necessarie.

Pattinaggio sul ghiaccio come popolare passatempo

Secondo Marnix Koolhaas, uno dei motivi che hanno alimentato la passione degli olandesi per il pattinaggio è da ricercarsi nell'epoca della Riforma: "Durante l'ascesa del calvinismo in Olanda nel 16o secolo, molte feste cattoliche furono abolite, incluso il carnevale. Il pattinaggio prese il posto di tali feste. Sul ghiaccio le persone si sentivano libere e indipendenti e potevano sfuggire per un breve lasso di tempo alle norme e alle leggi severe. Successivamente le feste iniziarono a essere celebrate sul ghiaccio".
Marnix mi ha spiegato anche qualcos'altro: "In Olanda si verificò un fenomeno definito 'verzuiling', ovvero una frammentazione sociale in base alla quale i cittadini erano classificati in gruppi distinti. La vita di ogni persona, a livello sia privato che sociale, si svolgeva nell'ambito del gruppo di appartenenza (protestanti, cattolici, socialdemocratici, liberali). È il motivo per cui ancora oggi ad Amsterdam esiste una squadra di calcio cattolica. Solo il pattinaggio non ha mai subito alcuna differenziazione. Sul ghiaccio tutte le persone sono uguali, indipendentemente dalla comunità religiosa o dal partito politico di cui fanno parte. E infatti non esiste alcun club di pattinaggio su ghiaccio cattolico". Sul ghiaccio la gente si diverte e si sente libera. Ma gli olandesi hanno il pattinaggio nel sangue anche per un altro motivo. Sui pattini non solo puoi volteggiare e fare piroette, ma puoi anche coprire notevoli distanze.

In visita ai nonni con lo spazzolone per i pavimenti

Perché il pattinaggio su ghiaccio è così importante in Olanda? Mia suocera, che è originaria della regione della Frisia, ne sa qualcosa. Infatti il famoso 'Giro delle Undici Città', una gara di pattinaggio su ghiaccio che tocca undici città della Frisia, passa quasi davanti alla porta di casa sua. Lei mi ha raccontato questa storia che risale agli anni della sua infanzia: "Non appena eravamo capaci di camminare, noi bambini dovevamo imparare a pattinare sul ghiaccio. A quel tempo avevamo ancora i pattini in legno con un pezzo di ferro sotto. Per noi era molto importante essere in grado di spostarci sul ghiaccio. In famiglia possedevamo una sola bicicletta, e a volte per fare visita ai parenti dovevamo coprire una distanza di cinque chilometri. Non è cosa da poco, soprattutto per i bambini. Quando avevo sei anni, in inverno andavamo a casa dei nonni percorrendo un canale ghiacciato. I miei genitori prendevano lo spazzolone per i pavimenti e ne staccavano l'estremità con le frange, in modo che rimanesse solo il bastone. Con questo andavamo sul ghiaccio. Mamma e papà pattinavano davanti reggendo il bastone a un'estremità, mentre io afferravo l'altra. E quando ero troppo stanca per pattinare da sola, mi facevo semplicemente trascinare".

Quando fuori gela, gli olandesi si sciolgono

Marnix conferma la storia di mia suocera:
"L'inverno, con i suoi corsi d'acqua ghiacciati, regalava un vero senso di libertà a chiunque non avesse mai posseduto una barca a vela o un cavallo."
In Olanda la vita sociale e i legami familiari si risvegliavano solo quando la natura entrava in uno stato di ibernazione.

E oggi? Quando gli olandesi pattinano sul ghiaccio, i loro volti esprimono divertimento e pura libertà. Persino i bambini molto piccoli scivolano sul ghiaccio. Chissà, forse vi sarà presto un altro inverno in cui potremo andare a casa della nonna percorrendo un canale ghiacciato.

Scopri l'Olanda in ogni stagione

L'Olanda è splendida in ogni stagione. Scopri i suggerimenti più interessanti per una vacanza in primavera, estate, autunno o inverno.

Continua