Territori selvaggi

Denise Mosbach, venerdì 30 agosto 2013 133 Visualizzazioni

Territori selvaggi

Amsterdam presenta un'incredibile biodiversità, ed è facile capire perché: la città è circondata da varie riserve naturali, ognuna con caratteristiche proprie. Vi sono la foresta (Amsterdamse Bos), la prateria (Waterland), la palude (IJburg) e moltissima acqua, dagli stagni ai laghi fino all'IJ, la cui acqua è salmastra. Tutte queste aree hanno una propria fauna e flora selvatica. "Se vuoi vedere molti diversi animali e piante, Amsterdam è il luogo giusto", spiega Remco Daalder con entusiasmo. Fino al 1999 Daalder ha svolto la funzione di guardaboschi presso l'Amsterdamse Bos, ma attualmente lavora in qualità di ecologista urbano. "La città ospita 30 diversi tipi di mammiferi, 60 razze di pesci e 150 specie di uccelli."

Continua

Amsterdam presenta un'incredibile biodiversità, ed è facile capire perché: la città è circondata da varie riserve naturali, ognuna con caratteristiche proprie. Vi sono la foresta (Amsterdamse Bos), la prateria (Waterland), la palude (IJburg) e moltissima acqua, dagli stagni ai laghi fino all'IJ, la cui acqua è salmastra. Tutte queste aree hanno una propria fauna e flora selvatica. "Se vuoi vedere molti diversi animali e piante, Amsterdam è il luogo giusto", spiega Remco Daalder con entusiasmo. Fino al 1999 Daalder ha svolto la funzione di guardaboschi presso l'Amsterdamse Bos, ma attualmente lavora in qualità di ecologista urbano. "La città ospita 30 diversi tipi di mammiferi, 60 razze di pesci e 150 specie di uccelli."

Dove e come si trovano? Quando Daalder elenca gli animali che popolano Amsterdam, rimango stupefatta persino io, che sono una vera amante della natura. Tra gli animali che si riproducono naturalmente vi sono martin pescatori, rapaci (sparvieri, falchi e falchi pellegrini), volpi e persino cervi che esplorano i confini della città. Remco è particolarmente entusiasta del Diemerpark presso IJburg. "È il parco più giovane della città, eppure ospita creature selvatiche impressionanti. Qui vivono bisce dal collare, scorfani di fondale esotici e molti tipi di uccelli rapaci. Inoltre in estate le rane e i rospi si esibiscono in un concerto giornaliero al quale è possibile assistere gratuitamente!" Il parco è raggiungibile in dieci minuti dalla Stazione Centrale con il tram numero 26.

La seconda area preferita di Remco è Waterland "che ospita la più grande colonia europea di uccelli della prateria, comprendente pittime dalla coda nera, pavoncelle, ostrichieri, oche e anatre". Non devi fare altro che noleggiare una bici in città. Dopo avere attraversato l'IJ in traghetto ci vogliono solo 15 minuti per raggiungere questa riserva naturale.

Anche il centro della città ha molto da offrire. Accomodati presso uno dei numerosi bar con i tavolini all'aperto nella famosa piazza Nieuwmarkt in un pomeriggio d'estate e guarda in alto: vedrai i rondoni. "Amsterdam è un paradiso per i rondoni", afferma Remco, "ma anche i pipistrelli potrebbero volteggiarti allegramente intorno." Infine vi sono i famosi parrocchetti dal collare nel Vondelpark. "Sono fuggiti dalle gabbie negli anni Settanta, e oggi la popolazione conta circa 5.000 individui."

Per concludere il safari cittadino in bellezza puoi ammirare i veri 'grossi cinque' presso l’Artis, lo zoo della città fondato 175 anni fa.

Scopri di più sulla zona
Territori selvaggi

Scopri l'Olanda in ogni stagione

L'Olanda è splendida in ogni stagione. Scopri i suggerimenti più interessanti per una vacanza in primavera, estate, autunno o inverno.

Continua