Eindhoven capitale del design olandese

Jeroen Apers, mercoledì 16 ottobre 2013

La tranquilla cittadina di Eindhoven è diventata famosa grazie alla passione della famiglia Philips per l'innovazione. Philips è stata una delle prime aziende a realizzare la produzione di massa della lampadina. Molti anni dopo, l'azienda ha riscosso un enorme successo sia con l'audiocassetta che con il CD. Non sorprende dunque che proprio a Eindhoven sia nata la prima Accademia di Design dell'Olanda, che ha già prodotto numerosi designer di fama mondiale.

Uno di loro è Maarten Baas, che è diventato famoso con il progetto 'Smoke', per il quale usa una tecnica che consiste nel carbonizzare letteralmente mobili di design classici e ricoprirli quindi con una resina epossidica. I suoi pezzi, che hanno suscitato scalpore, sono attualmente molto apprezzati e richiesti e vantano numerosi fan in tutto il mondo, incluso Brad Pitt. Uno degli ultimi progetti è Real Time, una serie di orologi caratterizzati da proiezioni video atte a creare l'illusione che all'interno dell'orologio vi siano persone che spostano le lancette manualmente ogni minuto.

Nel 1990 un altro studente dell'Accademia ha acquisito fama mondiale con il suo progetto di laurea. Piet Hein Eek ha inventato un rivoluzionario armadio in ritagli di legno. In quegli anni l'idea di utilizzare materiali di recupero era piuttosto innovativa, e da allora è stata imitata spesso. Se sei a Eindhoven non perderti una visita della sua fabbrica del design, alla periferia della città, dove puoi anche acquistare direttamente le sue opere.

La settimana del design olandese è uno degli eventi principali della creativa Eindhoven. In ottobre questa manifestazione, in prevalenza gratuita, attira oltre 200.000 visitatori. Vi sono più di 300 luoghi dove designer e artisti esibiscono i loro ultimi lavori. L'edificio Witte Dame, una ex fabbrica di lampadine Philips nel centro della città, ospita la cerimonia di laurea (Graduation Show) in occasione della quale è possibile ammirare le creazioni dei giovani talenti dell'Accademia, le future stelle del design.

Uno dei luoghi più attraenti durante la settimana del design olandese è De Strijp, dove in passato sorgevano alcune fabbriche. Questi edifici, già appartenuti alla Philips, oggi ospitano diverse società di design contemporaneo. Durante l'evento annuale di design, questo luogo si trasforma in un animato festival che offre numerose esposizioni nonché ottime possibilità per mangiare e bere. Al centro si trova il ristorante Radio Royaal, sempre aperto, anche al di fuori del festival. Il motto di questo locale è "pane e vino in mezzo a 300 m² di design industriale".