Una passeggiata per la città reale dell'Aia, prima parte

Ulrike Grafberger, giovedì 11 aprile 2013

L'Aia non è la capitale dell'Olanda, ma è la sede del Governo e della famiglia reale. Pertanto l'Aia viene designata come 'hofstad', la città della corte reale, mentre Amsterdam come 'hoofdstad', la capitale.

Sono ormai lontani i tempi in cui potevi imbatterti nella regina o nel re per strada mentre facevi shopping all'Aia. Ma per chi vive in questa città, come nel mio caso, a volte vi sono 'momenti di contatto reale'. La regina Beatrice, ad esempio, ha inaugurato la scuola di mio figlio, assiste a concerti e partecipa ad eventi culturali. Inoltre può capitare di scorgere la Carrozza d'Oro quando la famiglia reale attraversa l'Aia al suo interno e migliaia di persone si accalcano lungo le strade. Questo avviene una volta all'anno, sempre il terzo martedì di settembre, giorno dell'inizio ufficiale del nuovo anno parlamentare. Questa giornata è chiamata 'Prinsjesdag' (giorno del principe) e segna l'apertura del Parlamento olandese.

La destinazione della carrozza reale è il Binnenhof, o corte interna, presso cui si trova la Ridderzaal, o sala dei cavalieri. In questa sala i membri del Parlamento, i rappresentanti del Governo, gli ambasciatori e altri ospiti d'onore salutano la regina o il re e ascoltano il suo discorso. Questa giornata speciale, in cui i bambini dell'Aia non vanno a scuola, è caratterizzata da concerti festosi, banchetti e cerimonie. È molto divertente guardare il telegiornale la sera per vedere i cappelli stravaganti, e ogni anno diversi, indossati dalle signore presenti.

Dove viene scritta la storia

La nostra passeggiata reale all'Aia inizia all'interno del Binnenhof, di fronte alla Ridderzaal. Il Binnenhof è un complesso medievale dove solevano vivere e governare i Conti olandesi. Il Binnenhof fu fondato dal Conte Floris IV, che in questo luogo fece costruire una tenuta di caccia. Infatti, dove ora sorgono alti edifici, un tempo abitavano cervi e fagiani. Successivamente i Conti lasciarono posto ai politici, e attualmente il primo ministro olandese risiede nella cosiddetta 'Torentje', la piccola torre del Binnenhof. Le stanze di rappresentanza, alle quali è possibile accedere solo con una visita guidata, sono situate negli imponenti edifici del Binnenhof. La corte interna e la sede del Parlamento sono invece generalmente accessibili.

Lasciamo il Binnenhof uscendo dal cancello in direzione ovest (Buitenhof, o corte esterna) e ci dirigiamo quindi verso est costeggiando l'incantevole laghetto Hofvijver. Da qui vi è una vista meravigliosa del gruppo di edifici che compongono il Binnenhof, tra cui spicca la torre del primo ministro. Guardando in basso è possibile notare che il vialetto è ricoperto di conchiglie marine.
Se vuoi esplorare più dettagliatamente la storia dei Conti dell'Olanda e della Casa d'Orange puoi visitare il Museo Storico dell'Aia, situato sul lato orientale del lago Hofvijver. I grandi dipinti esposti in questo museo offrono una visione d'insieme della storia dei reali della città. Re Federico V di Boemia, ad esempio, detto anche "re d'inverno" visto il suo brevissimo regno, soggiornò per un certo periodo all'Aia con la moglie Elisabetta Stuart. Apprendiamo inoltre che la contessa tedesca Amalia di Soms-Braunfels, dama di corte, assunse presto il titolo di Principessa d'Orange e, in tale ruolo, ravvivò la vita di corte all'Aia nel 17o secolo.

Una passeggiata per la città reale dell'Aia continua ... nella seconda parte

Indirizzi:

Le visite guidate del Binnenhof, del Parlamento e della Ridderzaal possono essere prenotate presso il ProDemos Visitor Centre, Hofweg 1 (di fronte al Binnenhof, accanto al Café Dudok).
Museo Storico dell'Aia, Korte Vijverberg (sul lato destro del laghetto Hofvijver, di fronte al Binnenhof). La brochure è disponibile presso la biglietteria.