La bandiera olandese

57 Visualizzazioni

La bandiera olandese

Apprendi la storia della bandiera tricolore olandese e scopri in quali occasioni viene esposta.

Continua

La bandiera nazionale dell'Olanda è spavalda, simbolica e impregnata di storia. Lo stendardo tricolore formato da strisce orizzontali rosso-bianco-blu sventola sugli edifici governativi, in luoghi pubblici e dalle case dei cittadini nei giorni di festa nazionale e per contrassegnare occasioni speciali.

  • Scopri in quali giorni dell'anno la bandiera olandese sventola sugli edifici governativi.
  • Apprendi la storia dietro i colori della bandiera.
  • Osserva come è cambiato lo stendardo olandese nel corso del tempo.

Breve storia della bandiera olandese

L'origine di questo iconico vessillo è riconducibile alla bandiera del principe (Prinsenvlag) di colore arancione-bianco-blu, usata dalla marina durante la rivolta degli olandesi contro gli spagnoli della Casa d'Asburgo. La ribellione, che scatenò la guerra degli ottant'anni, era condotta da Guglielmo I, principe d'Orange. Questa versione della bandiera fu usata fino alla fine della guerra, quando venne sostituita dal tricolore rosso-bianco-blu della bandiera degli Stati (Statenvlag). L'attuale bandiera nazionale dell'Olanda è stata introdotta ufficialmente nel 1937 con decreto reale. La differenza essenziale risiede nell'uso di una tonalità più scura di blu, chiamata blu cobalto, mentre la tonalità di rosso è un vermiglio acceso.

Perché rosso, bianco e blu?

Guglielmo d'Orange aveva scelto l'arancione, il bianco e il blu come i colori delle uniformi che riflettevano gli stemmi dei territori ancestrali della Casa d'Orange. Durante l'assedio di Leida, avvenuto nel 1574, i soldati olandesi indossavano divise di questi colori, che vennero in seguito usati diffusamente. Sebbene l'attuale bandiera olandese non presenti una striscia arancione, la passione degli olandesi per questo colore è sempre molto viva. Le città dell'Olanda si tingono di arancione nel Giorno del Re (il giorno in cui il re festeggia il suo compleanno), mentre i festaioli indossano i loro migliori abiti arancioni. Ed è difficile non notare le folte schiere di tifosi di calcio olandesi vestiti di arancione durante i principali tornei internazionali.

Nessuno sa esattamente perché la striscia arancione sia stata sostituita con il rosso verso la fine della guerra degli ottant'anni, ma esistono numerose teorie e aneddoti al riguardo. Molti storici concordano sul fatto che sia dipeso dal patto difensivo anglo-olandese stipulato nel 1654, che proibiva a qualsiasi membro della Casa d'Orange di diventare un Capo di Stato olandese. Altri ritengono che la bandiera sia stata modificata semplicemente per il fatto che con il passare del tempo la tintura arancione volgeva al rosso. Infine alcuni storici sostengono che i colori provengano dallo stemma della Baviera, la cui Casa di Wittelsbach governò la Contea d'Olanda tra il 1354 e il 1433.

I giorni della bandiera

La bandiera olandese può essere esposta sugli edifici governativi solo in occasioni speciali. Nei giorni in cui si celebrano i compleanni dei principali membri della famiglia reale, come quelli della regina Máxima (17 maggio), della principessa Beatrice (31 gennaio), di Catharina-Amalia principessa d'Orange (7 dicembre) e del re Guglielmo Alessandro (27 aprile, o 28 aprile se il 27 cade di domenica), in cima alla bandiera sventola anche un gagliardetto arancione.

Altri giorni in cui la bandiera viene issata sugli edifici governativi sono il Giorno della Memoria per i Caduti in guerra (4 maggio, bandiera a mezz'asta), il Giorno della Liberazione (5 maggio), il Giorno dei Veterani (ultimo sabato di giugno), la fine formale della seconda guerra mondiale (15 agosto) e il Giorno del Regno (15 dicembre). Inoltre la bandiera sventola sugli edifici governativi a L'Aia per indicare l'apertura dei lavori del Parlamento (terzo giovedì di settembre).

Naturalmente i cittadini sono liberi di esporre la bandiera olandese quando vogliono, sebbene non sia consueto lasciarla esposta durante la notte. Qualora si intenda fare sventolare la bandiera di notte, è buona regola accertarsi che sia bene illuminata.

Consigliato dalla redazione

Ora che sai tutto sulla bandiera olandese, scopri la storia di altre tradizionali icone dell'Olanda, come i mulini a vento, il formaggio e gli zoccoli di legno.

Icone tradizionali olandesi

L'Olanda è ricca di icone mondialmente famose. Scopri queste e le altre tipiche attrazioni olandesi.

Continua

La famiglia reale olandese

L'Olanda è una monarchia piuttosto giovane. Il regno dei Paesi Bassi fu fondato nel 1815 e il primo monarca fu re Guglielmo I, della casata Orange-Nassau.

Continua