Acqua

456 Visualizzazioni

Acqua

L'Olanda ha un legame speciale con l'acqua. L’acqua è il nostro migliore amico e il nostro peggior nemico. L’acqua offre grandi benefici, ad esempio: un’ampia varietà di sport acquatici e eventi, paesaggi unici e prosperità economica. L’aspetto negativo dell’acqua è che dobbiamo sempre stare in allerta e proteggerci contro le inondazioni.

Continua

L'Olanda ha un legame speciale con l'acqua. L’acqua è il nostro migliore amico e il nostro peggior nemico. L’acqua offre grandi benefici, ad esempio: un’ampia varietà di sport acquatici e eventi, paesaggi unici e prosperità economica. L’aspetto negativo dell’acqua è che dobbiamo sempre stare in allerta e proteggerci contro le inondazioni. 

  • Un quarto del territorio dell'Olanda
  • Il punto più basso dell'Olanda si trova a quasi 7 metri sotto il NAP (Livello Normale di Amsterdam)
  • Scopri gli sport acquatici, i musei e le attrazioni

Panoramica

La superficie totale dei Paesi Bassi è di 41.500 km2, di cui 7.700 km2 costituiti da acqua. I tre fiumi principali (il Reno, la Mosa e la Schelda) entrano nei Paesi Bassi e si diramano fino a raggiungere il Mare del Nord. Un quarto dei Paesi Bassi è sotto il livello del mare. A 6,76 metri sotto il livello del mare, Nieuwerkerk aan den IJssel è il punto più basso dell’Olanda.  

Sport e eventi acquatici 

I Paesi Bassi sono il luogo ideale per chi ama gli sport acquatici. Le province più rilevanti per le acque sono la Frisia (laghi della Frisia e Isole Wadden) e la Zelanda. Qui puoi pescare, fare canottaggio, parapendio, windsurf e kitesurf, nuoto, sci nautico e anche wadlopen (camminata nel fango).  

Alcuni famosi eventi sono World Harbour Days a Rotterdam, HISWA ad Amsterdam, i campionati di skûtsjesilen in Frisia e la North Sea Regatta a Scheveningen. Lo spettacolo nautico più grande del mondo, SAIL, si svolge soltanto ogni cinque anni e la prossima edizione si terrà nel 2015.

Musei e attrazioni

Tutti i siti UNESCO in Olanda sono legati all'acqua. Dal primo polder dei Paesi Bassi, le isole di Wadden, e la linea di difesa intorno ad Amsterdam, all’isolotto di Schokland, la stazione di pompaggio a vapore D.F. Wouda, i mulini a Kinderdijk e i canali di Amsterdam.  

A fianco a questi siti UNESCO ci sono diversi musei e attrazioni interessanti. I Delta Works e Neeltje Jans, il Museo Marittimo di Rotterdam, la nave della VOC, Batavia, Giethoorn (la Venezia dei Paesi Bassi) e qualche parco nazionale. 

Barriere per le acque 

Per secoli gli olandesi hanno combattuto una dura battaglia contro l’acqua. Erano usati mulini per tenere sotto controllo il livello dell’acqua e costruite dighe per tenere le persone all’asciutto. Oggi esistono molte barriere moderne, come Afsluitdijk e Europort, che controllano il livello dell’acqua e proteggono i cittadini dalle inondazioni. 

Le barriere più note sono i Delta Works, chiamati anche l’ottava meraviglia del mondo. Queste barriere proteggono il territorio intorno al delta del Reno-Mosa-Schelda. I Delta Works furono progettati dopo un terribile disastro, le inondazioni del 1953. 20 ore di tempesta furono troppe per le dighe della Zelanda. Morirono quasi due mila persone e oltre 150.000 ettari di terreno furono inondati. Con la costruzione dei Delta Works la probabilità di un’inondazione come quella del 1953 è stata ridotta a una ogni 4000 anni.

Prosperità

Durante l’Età dell’Oro (un periodo di prosperità nella storia olandese durante il XVII secolo), i Paesi Bassi si svilupparono come potenza commerciale marittima. Le famose navi della VOC navigavano trasportando merci di ogni genere, dalle spezie e stoffe agli schiavi. Questi ultimi rappresentano una pagina nera della storia olandese.  

Con il tempo i Paesi Bassi hanno acquisito un ruolo importante nel trasporto di container per mare. Il porto di Rotterdam è diventato uno dei più grandi del mondo. Anche l'industria della pesca è cresciuta per diventare un settore importante. Gli olandesi sono apprezzati a livello internazionale come esperti nel campo della gestione delle acque. Il settore delle acque, inoltre, riguarda innovazioni per l’uso sostenibile dell’acqua e alternative architettoniche per lo sviluppo urbano sull’acqua.

Paesi Bassi, terra delle acque

Non meno del 26 percento del nostro paese si trova sotto il livello del mare. Siamo in grado di gestire e trarre beneficio dall'acqua in modo eccellente, come potrai renderti conto visitando diverse località.

Continua