Re Guglielmo Alessandro

5 Visualizzazioni

Il Re Guglielmo Alessandro è nato il 27 aprile 1967: è il primo figlio della Principessa Beatrice e del Principe Claus. Negli anni successivi sono nati altri due fratelli minori: il Principe Friso (1968-2013) e il Principe Costantino (1969). Quale primogenito Guglielmo Alessandro è salito al trono il 30 aprile 2013 succedendo alla madre e da quel momento è diventato ufficialmente il Re Guglielmo Alessandro.

La vita del Re Guglielmo Alessandro

Dopo avere frequentato le superiori il Re Guglielmo Alessandro ha assolto l’obbligo di leva, svolgendo il servizio militare nella Marina. Nel 1987 si è iscritto alla facoltà di Storia presso l’università statale di Leida, conseguendo la laurea nel 1993. Successivamente ha conseguito il brevetto di volo dell’aeronautica militare e ha seguito vari corsi presso l’Istituto di Formazione Militare “Instituut Defensie Leergangen”. Usufruendo di un speciale programma introduttivo, appositamente realizzato per lui, Guglielmo Alessandro ha acquisito e approfondito svariate conoscenze riguardanti la società olandese, l'amministrazione e organizzazione dello Stato e gli ordinamenti giuridici.

Il 2 febbraio 2002 il mondo è stato testimone del favoloso matrimonio del Principe Guglielmo Alessandro e Máxima Zorreguieta. Il 7 dicembre 2003 ha visto la luce la prima figlia del Principe di Orange e della Principessa Máxima, la Principessa  Catharina-Amalia. Negli anni seguenti la Principessa Amalia ha avuto due sorelline. Il 26 giugno 2005 infatti nasceva la Principessa Alexia ed il 10 aprile 2007 la Principessa Ariane. La famiglia abita attualmente nella tenuta “Landgoed de Horsten” a Wassenaar.

Attività e compiti di Guglielmo Alessandro

Il Re Guglielmo Alessandro prima di salire al trono ha ricoperto diverse cariche e svolto specifiche attività in vari campi, dimostrando in tal modo il suo coinvolgimento nei riguardi della realtà sociale, si è infatti occupato di gestione delle acque, infrastrutture e ICT, sport e difesa.

Nella sua veste di re è il Capo dello Stato, ossia la più alta carica del governo che gode dell’immunità assoluta; il sovrano svolge compiti istituzionali, ad esempio appone la firma di ratifica delle leggi, riceve il giuramento dei membri del governo e si occupa di altre attività di rappresentanza legate al Cerimoniale di Stato. Queste ultime per esempio, prevedono l’accoglienza dei capi di stato stranieri, le visite di stato, ma anche il prendere parte alle ricorrenze di importanti organi sociali e l’offrire, con la sua presenza, sostegno morale in occasione di calamità e disastri nazionali.