Musei della guerra in Olanda

57 di 63 visitatori ritengono utili queste informazioni.

La Seconda Guerra mondiale è stato un importante periodo della storia olandese. È quindi normale trovare molti musei dedicati alla guerra in Olanda; ecco i più belli. Scopri i retroscena dell'Operazione Market Garden, i dettagli della battaglia della Schelda e le condizioni nei campi di concentramento. Segui le orme dei liberatori per un'immagine chiara dell'occupazione e della liberazione.

  • Rivivi la storia nei migliori musei olandesi dedicati alla guerra.
  • Scopri tutto quello che c'è da sapere sulla seconda Guerra Mondiale.
  • Commemora la guerra e festeggia la libertà.

Airborne Museum 'Hartenstein' - Oosterbeek

Il museo Airborne Museum 'Hartenstein' di Oosterbeek è dedicato alla battaglia di Arnhem avvenuta nel settembre 1944. Presso l'ex quartier generale inglese potrai seguire da vicino le esperienze dei militari britannici, polacchi e tedeschi, nonché dei civili che vivevano nel terrore. Grazie alla pluripremiata Airborne Experience (900 m2), avrai la sensazione di trovarti nel mezzo dei combattimenti e di rivivere la battaglia di Arnhem in modo incisivo.

Centro informativo 'Airborne at the Bridge' - Arnhem

Presso lo storico ponte John Frostbrug, noto anche come il 'ponte troppo lontano', sorge il nuovo centro informativo 'Airborne at the Bridge'. Qui puoi capire le esperienze vissute in prima persona da un luogotenente britannico, da un capitano tedesco e da un capitano olandese che combatterono e persero la vita in questo luogo durante la battaglia di Arnhem nel settembre 1944.

Centro informativo 'De Polen van Driel' – Driel

Il centro informativo 'De Polen van Driel' situato a Driel illustra le imprese della 1 a brigata paracadutisti indipendente polacca durante l'Operazione Market Garden. Qui puoi scoprire di più sull'origine della brigata e sul trattamento disonorevole che dovette subire dopo il fallimento dell'operazione.

Museo della libertà– Groesbeek 

Il Museo della libertà di Groesbeek illustra nel dettaglio la storia dell'Operazione Market Garden e dell'offensiva della Renania. In questo museo puoi rivivere la guerra, il tempo dell'occupazione e la liberazione dell'Olanda e dell'Europa. Il Museo della libertà spiega inoltre a giovani e meno giovani il significato attuale di democrazia, libertà e diritti umani.

Eyewitness – Beek (Limburgo meridionale)

Lo dice il nome stesso: in questo museo ti ritrovi faccia a faccia con la Seconda guerra mondiale. Il personaggio fittizio August Segel, un paracadutista tedesco, ti conduce lungo i principali fronti europei. Ben 150 personaggi realistici che indossano costumi originali rappresentano scene diverse. Tutti i materiali raccolti in questo museo sono autentici; inoltre è possibile ammirare pezzi unici raramente esposti al pubblico..

Museo Bevrijdingsmuseum Zeeland - Nieuwdorp

Presso il museo Bevrijdingsmuseum Zeeland, puoi approfondire la conoscenza della battaglia della Schelda, troppo spesso dimenticata. Segui la storia del giovane Kees Sinke che nel 1939 fu chiamato alle armi nell'ambito della mobilitazione. Accanto al museo si estende il parco 'Bevrijdingspark Zeeland' che riproduce, su una superficie di 3 ettari, il paesaggio della Zelanda negli anni della guerra. Un'attrazione particolare è la chiesa provvisoria di Ellewoutsdijk, qui ricostruita. Dopo la guerra questo edificio fu utilizzato come chiesa, poiché l'antica chiesa del villaggio era andata distrutta.

Diga e museo della guerra Het Polderhuis - Westkapelle

Dietro la diga di Westkapelle sorge il museo 'Het Polderhuis' che offre esposizioni straordinarie sulla storia di Walcheren. Viene dedicata particolare attenzione alla guerra e alla conseguente distruzione. Visita anche la torre di vedetta accessibile dal museo per godere di una splendida vista sul paesaggio della Zelanda e sul mare. 

Museo Watersnoodmuseum - Ouwerkerk

Nel 1953 la Zelanda fu colpita da una disastrosa inondazione. Le falle nelle dighe vennero chiuse per mezzo di cassoni di cemento armato già utilizzati durante l'invasione dell'Europa nel 1944 e ora riconvertiti in spazio museale. 

Monumento nazionale Kamp Vught - Vught

Durante la guerra in questo luogo sorgeva il campo di concentramento Kamp Vught, oggi sede del monumento nazionale Kamp Vught. L'interno del museo ospita esposizioni e uno spazio dedicato alla memoria. All'esterno vi sono un modello in scala del campo di concentramento e le riproduzioni di una baracca e delle torrette di guardia. Sul monumento commemorativo dedicato ai bambini sono riportati i nomi e le età dei 1.269 bambini ebrei che nel 1943 vennero deportati con i trasporti speciali a loro riservati. Nel 2016 questo sito ha ottenuto il riconoscimento di Museo olandese dell'anno.

photo: © Ruud Strobbe

Museo Bevrijdende Vleugels - Best

Questo museo racconta l'Operazione Market Garden. Attraverso materiale militare autentico, installazioni particolari e fotografie, viene offerto un quadro incisivo dell'occupazione, della repressione e infine della liberazione.

Museo Oorlogsmuseum Overloon – Overloon

L’Oorlogsmuseum Overloon è il più grande museo della guerra dell’Olanda. Testimonianze personali permettono ai visitatori di comprendere i problemi che dovettero affrontare la popolazione e gli occupanti durante la Seconda guerra mondiale. In un immenso capannone militare, che copre una superficie pari a due campi da calcio, sono esposti più di 150 pezzi tra veicoli, aerei e cannoni della Seconda guerra mondiale. Inoltre è possibile assistere a straordinarie presentazioni in tema militare, ad esempio sui paracadutisti tedeschi e sui bombardamenti aerei. Ogni anno nel mese di maggio ha luogo l'evento Militracks, della durata di due giorni, incentrato esclusivamente sui veicoli militari tedeschi.

Trovi maggiori informazioni sui musei olandesi dedicati alla guerra sul sito di Liberation Route.

Guarda il video: Monumento commemorativo nazionale Kamp Vught

Guarda il video: Museo Bevrijdingsmuseum Zeeland