Dietro le quinte dell’aeroporto Schiphol

83 Visualizzazioni

12 gennaio 2017

Dietro le quinte dell’aeroporto Schiphol

Continua

L’aeroporto Amsterdam Schiphol ha recentemente inaugurato un nuovo tour dal nome “Schiphol behind the scenes”; Si tratta di un giro perlustrativo della durata di un’ora che porta a scoprire le curiosità e le vicende di uno degli aeroporti più grandi d’Europa, passando per zone solitamente inaccessibili ai non addetti. Il tour inizia e termina nella zona aeroportuale Schiphol Plaza. Si sale a bordo di un autobus che passa lungo le aree di decollo e atterraggio, dalla piattaforma Schiphol East, dalla vecchia torre di controllo, dagli hangar degli aerei per poi proseguire con la visita della flotta anti-neve e della stazione dei pompieri. Grazie al tour si riesce a comprendere cosa si cela dietro alla complessa organizzazione aeroportuale e come essa riesca a garantire la sicurezza e l’operatività di questa “città” operativa 24/7. Il tour comprende inoltre la proiezione di un video proiettato a bordo del bus che spiega come gli aerei atterrano e decollano, come viene gestita la sicurezza, come viene controllato il traffico aereo e quant’altro.

Il tour “Schiphol behind the scenes” si effettua dal martedì alla domenica, alle ore 11:00, 13:00 e 14:30. I biglietti sono acquistabili online oppure direttamente presso l’aeroporto di Schiphol presso il negozio [email protected] store, da dove parte anche il tour. 

Il biglietto costa 15,50 euro per gli adulti e 7,50 euro per i bambini dai 4 ai 12 anni. È possibile inoltre acquistare un biglietto familiare a 35,00 (due adulti e due bambini).

Poiché durante il tour si ha accesso ad aree protette, è necessario che ognuno abbia con sé un documento di identità valido con il quale si dovrà presentare almeno 30 minuti prima dell’inizio del tour presso la cassa del negozio [email protected] store per potersi registrare.

Nel 2016 l’aeroporto di Amsterdam Airport Schiphol ha compiuto 100 anni. Venne infatti costruito nel 1916 come base militare e soltanto dopo la fine della seconda guerra mondiale iniziò ad essere utilizzato per usi civili, perdendo poi completamente il suo ruolo militare. L’aeroporto venne costruito in un polder, ovvero una porzione di terraferma creatasi a seguito di un’opera di bonifica che vide il prosciugamento del lago Haarlemmermeer tra il 1848 e il 1852. L’aeroporto Amsterdam Airport Schiphol è l’unico aeroporto al mondo che si trova tuttora nel luogo dove venne inizialmente costruito. Esso si trova a circa 4 metri sotto il livello del mare. 

Oggi Amsterdam Airport Schiphol è il quinto aeroporto più importante d’Europa, quotidianamente oltre 200.000 persone varcano i controlli di sicurezza. Dieci milioni di persone visitano l’aeroporto annualmente per prendere l’aereo, per guardare gli aerei decollare, per fare shopping o per lavorare. Alla base del funzionamento ottimale di Schiphol c’è una forte collaborazione tra i vari dipartimenti. 

Per informazioni e acquisto dei biglietti del tour “Schiphol behind the scenes”

http://www.schipholbehindthescenes.nl/en/