Lhotel del futuro fa il suo debutto ad Amsterdam

181 Visualizzazioni

4 febbraio 2016

L'“hotel del futuro” fa il suo debutto ad Amsterdam

Da novembre 2015 il nuovo hotel Cityhub ha aperto le porte in Bellamystraat, nel quartiere Oud West di Amsterdam. Particolarità di questo albergo sono le 50 capsule-camere da letto, una hall digitale e un app che dà la possibilità ai viaggiatori di familiarizzare con la città e non solo. Cityhub si è impegnata a soddisfare innanzitutto le esigenze dei viaggiatori della nuova generazione, consentendo loro di esplorare, socializzare e condividere esperienze on-line.

Continua

Da novembre 2015 il nuovo hotel Cityhub ha aperto le porte in Bellamystraat, nel quartiere Oud West di Amsterdam. Particolarità di questo albergo sono le 50 capsule-camere da letto, una hall digitale e un app che dà la possibilità ai viaggiatori di familiarizzare con la città e non solo. Cityhub si è impegnata a soddisfare innanzitutto le esigenze dei viaggiatori della nuova generazione, consentendo loro di esplorare, socializzare e condividere esperienze on-line.

Situato in un ex capannone industriale di 600m2, l’hotel dispone di 50 camere private ​​chiamate “Hub”. Ogni Hub o capsula è dotata di un comodo letto matrimoniale, Wi-Fi, luci soffuse e musica che gli ospiti possono personalizzare. Il punto di “ritrovo” del Cityhub è un ampio salone dove i viaggiatori possono stare insieme e, con l'uso di un braccialetto RFID personale, possono fare check-in e servirsi da soli al bar.

Le capsule possono essere prenotate via www.cityhub.com e partono da € 50 per camera (per due persone) a notte.

Cityhub è stato progettato proprio per un nuovo tipo di viaggiatore: quello tra i 20 e i 35 anni, nativo dell’era digitale. Per questi giovani, “scoperta” è la parola chiave: alberghi a cinque stelle e attrazioni turistiche convenzionali non fanno per loro; vogliono sentir parlare delle attrazioni della città da persone che stanno sperimentando e godendo “live” un’esperienza di viaggio personalizzata. Sono collegati 24 ore su 24 e cercano informazioni in movimento: un servizio che non viene proposto da molti alberghi tradizionali. Cityhub quindi costruisce l'intera esperienza su queste nuove esigenze, declinate attraverso un’applicazione per smart-phones dedicata alla città, una piattaforma di chat online e un contesto unico nel quale dormire.

L’hotel del futuro: dormire in un “hub”

Cityhub unisce la privacy e il comfort di un hotel con la sensazione di appartenere a una comunità e di contare sulla convenienza di un ostello.

App innovativa: tutte le esigenze a portata di mano
Durante il soggiorno, gli ospiti avranno l’accesso esclusivo all’app Cityhub: una guida di viaggio interattiva che fornisce suggerimenti per le attività e gli eventi sulla base di ciò che sta avvenendo ad Amsterdam in quel preciso istante. I viaggiatori possono inoltre richiedere suggerimenti in tempo reale da un CityHost, proprio mentre visitano la città. L'applicazione offre anche una chat room, permettendo agli ospiti di collegarsi tra loro e condividere le attrattive che hanno scoperto. Inoltre l'app può essere utilizzata per controllare l'illuminazione, la sveglia e la musica della camera d’albergo.

L'uso di Internet senza roaming dati. Sempre e ovunque, grazie a T-Mobile

Per contrastare i costi di roaming dati e per promuovere l'uso dell’applicazione, Cityhub ha unito le sue forze con quelle di T-Mobile, per offrire agli ospiti la possibilità di utilizzare il proprio servizio MiFi (router mobile) anche in città. Grazie a questa funzione, Cityhub può arricchire ulteriormente l’esperienza di viaggio.
Per ulteriori informazioni, immagini ad alta risoluzione, un tour e / o richieste di intervista, si prega di contattare:

Kult & Ace
Darla van Hoorn
darla@kultandace.com