La Seconda guerra mondiale nella Gheldria

108 Visualizzazioni

La Seconda guerra mondiale nella Gheldria

Nel 1944 e nel 1945, la Gheldria fece da sfondo all'Operazione Market Garden e all'offensiva della Renania.

Continua

La provincia della Gheldria svolse un ruolo importante verso la fine della Seconda guerra mondiale. Nel 1944, nell'ambito dell'Operazione Market Garden, qui ebbe luogo uno dei più grandi sbarchi di truppe aeree della storia. Nei dintorni di Eindhoven, Nijmegen e Arnhem si svolsero violente battaglie. Alcuni mesi più tardi da qui iniziò l'offensiva della Renania che vide partire le truppe alleate in direzione del Reno.

  • Commemora la battaglia di Arnhem in diversi luoghi presso Oosterbeek e Arnhem.
  • Visita il 'Nationaal Bevrijdingsmuseum 1944-1945' a Groesbeek, nelle ex zone di guerra.
  • Ascolta i racconti sulla Seconda guerra mondiale nei luoghi di ascolto situati lungo la Liberation Route.

Operazione Market Garden

L'Operazione Market Garden, intrapresa nel settembre 1944, fu una delle più grandi operazioni militari che coinvolsero le truppe alleate durante la Seconda guerra mondiale. L'obiettivo era quello di conquistare e controllare alcuni ponti sui fiumi Mosa, Waal e Reno in territorio olandese. Questo avrebbe consentito alle truppe alleate di aggirare la Linea Sigfrido, una linea di difesa che partiva dalla Svizzera e arrivava fino a Kleve. La speranza era di riuscire ad avanzare rapidamente sulla regione della Ruhr e su Berlino, al fine di concludere la guerra entro il Natale del 1944. Gli alleati si impadronirono dei ponti presso Eindhoven e Nijmegen ma fallirono nella conquista dell'ultimo ponte ad Arnhem: si trattava di 'un ponte troppo lontano'.

Offensiva della Renania

In seguito al fallimento dell'Operazione Market Garden, le truppe alleate escogitarono un altro modo per penetrare nel cuore della Germania nazista: l'offensiva della Renania. Per mezzo di massicce operazioni militari intendevano liberare i territori a ovest del Reno dalle truppe tedesche e attraversare quindi il fiume. All'inizio del febbraio 1945, presso Groesbeek e Nijmegen vennero riuniti 500.000 soldati alleati, insieme a 1.000 cannoni e 34.000 veicoli. Fu la più grande offensiva mai intrapresa sul suolo olandese.

Musei

Il Museo nazionale della liberazione 1944-1945 di Groesbeek, puoi assistere all'avvento della guerra, rivivere il tempo dell'occupazione, celebrare la liberazione e osservare la ricostruzione dell’Olanda e dell'Europa.

Il museo Airborne Museum 'Hartenstein' di Oosterbeek è dedicato alla battaglia di Arnhem avvenuta nel settembre 1944. Grazie alla pluripremiata Airborne Experience (900 m2), avrai la sensazione di trovarti nel bel mezzo dei combattimenti e di rivivere la battaglia di Arnhem in modo intenso.

Presso lo storico ponte John Frostbrug di Arnhem, diventato famoso grazie al film di guerra 'Quell'ultimo ponte' (titolo originale: A Bridge Too Far), si trova il nuovo centro informativo 'Airborne at the Bridge'. Qui puoi apprendere tutto sui violenti scontri avvenuti nel 1944 durante la battaglia di Arnhem. 

Il centro informativo 'De Polen van Driel', situato nel villaggio di Driel, illustra le imprese della 1a brigata paracadutisti indipendente polacca durante l'Operazione Market Garden.

Liberation Route Gelderland

In diverse località della provincia si trovano grossi massi, i cosiddetti 'luoghi di ascolto', presso i quali puoi ascoltare racconti sulla guerra. L'ubicazione di tali località è indicata sul sito ww.liberationroute.com. Se non sei nelle vicinanze di un luogo di ascolto, puoi accedere ai racconti online o scaricarli tramite l'app Liberation Route Europe. Il sito web fornisce anche informazioni su itinerari e pacchetti turistici.

Mostra sulla mappa

Gelderland

La provincia più grande dei Paesi Bassi ha molto da offrire.

Continua

Percorso della liberazione

Vieni a scoprire questo storico Percorso della Memoria che collega le tappe più salienti dell'avanzata degli Alleati.

Continua