Photo by Studio Libeskind

Campagna internazionale della memoria e un itinerario a piedi

10 Apr 2019

Photo by Studio Libeskind

Bruxelles, Belgio: Il 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale offre un momento unico per onorare i veterani. È più importante che mai mantenere vivo il retaggio della Seconda Guerra Mondiale e il suo significato per l'Europa di oggi: è l'ultimo invito per le giovani generazioni a ricevere storie di prima mano dai veterani di guerra e per tutti a vivere questa importante occasione. La campagna internazionale Europe Remembers (www.europeremembers.com) rende onore ai loro sacrifici e invita le persone a viaggiare in Europa per ricordare e sperimentare ciò che è accaduto durante la guerra.

Aumentando la consapevolezza del pubblico, la campagna incoraggia le persone a riflettere e a apprezzare la libertà per cui i veterani hanno combattuto. Durante il 2019 e il 2020 numerose commemorazioni e eventi si svolgeranno in diversi Paesi, per celebrare i 75 anni trascorsi dal 1945. Europe Remembers mira a raggiungere almeno 25 milioni di potenziali visitatori per questi eventi. Unisciti a noi in questo viaggio, per onorare e ricordare insieme.

Martin Schulz

L'inizio del programma Liberation Route Europe 2019/2020 è stato ufficialmente annunciato durante la Conferenza annuale della Fondazione Liberation Route Europe a Bruxelles. Di fronte a centinaia di persone, Martin Schulz, membro del Bundestag tedesco, ex presidente del Parlamento europeo e patrono della Liberation Route Europe, ha dichiarato che "La memoria del nostro passato modella il modo in cui vediamo il nostro presente e lavoriamo verso il nostro futuro. Con i progetti 2019/2020 la Liberation Route Europe ha un programma che sostengo volentieri e che spero contribuirà a mantenere viva e viva la memoria del nostro continente".

 L'Amministratore delegato Rémi Praud della Liberation Route Europe Foundation ha sottolineato che, con la campagna "Europe Remembers", s’intende attirare l'attenzione su questi due importanti anni e creare la consapevolezza che la libertà non dovrebbe mai essere data per scontata. Il progetto ispirerà i visitatori a conoscere la nostra storia e li incoraggerà a mettersi in cammino e ad affrontare i ricordi di guerra".

Itinerario internazionale che si estende per quasi 3000 km

Un'iniziativa unica in un momento in cui l'Europa celebra 75 anni dopo la Seconda Guerra Mondiale è la realizzazione di un percorso internazionale di lunga percorrenza. Un itinerario con “vettori”, creati da Daniel Libeskind, che segnano un monumento transfrontaliero di libertà, armonia e pace. Sarà inaugurato nel 2020 e si estenderà per quasi 3.000 km da Londra a Berlino, passando per centinaia di punti di interesse. Il percorso è il culmine di anni di lavoro e pianificazione e unirà, per la prima volta, Paesi, Regioni, siti importanti: pietre miliari e storie nell'ultima fase della Seconda Guerra Mondiale. Utilizzando una serie di marker denominati "Vettori", questo percorso conferisce una dimensione tangibile alla Rotta per la Liberazione e combina la cultura architettonica di Daniel Libeskind, famosa in tutto il mondo e innovativa, con la rete di partner impegnati di Liberation Route Europe in tutta Europa.

"I vettori sono una topografia della memoria. Funzionano come punti nello spazio e nel tempo, si collegano alla storia della liberazione ", ha detto Daniel Libeskind al lancio del progetto. "Era importante che i vettori comunicassero un messaggio molto chiaro e audace, in modo che quando se ne incontra uno sia immediatamente chiara la vastità della catastrofe e il trionfo finale della liberazione", ha aggiunto.

“Europe Remembers” e l’itinerario internazionale sono iniziative della Fondazione Liberation Route Europe (LREF). La fondazione promuove la Strada europea della liberazione (che attualmente attraversa nove Paesi) che illustra le prospettive nazionali sulla liberazione dell'Europa. L'obiettivo è insegnare, condividere esperienze, incoraggiare la comprensione e creare una consapevolezza unificata dell'importanza della libertà. La Fondazione Liberation Route Europe commemora gli eventi della Seconda Guerra Mondiale e incoraggia i cittadini dell'Europa a celebrarli e ad averne cura per il futuro

Per saperne di più su Liberation Route Europe e i suoi obiettivi, www.liberationroute.com