Leida

16 novembre 2018

Rembrandt è senza dubbio il pittore più famoso del Secolo d’oro olandese e fu proprio a Leida, sua città natale, dove mosse i primi passi nella pittura e dove produsse i suoi primi capolavori. Anche altri importanti contemporanei, come Jan Lievens, Jan Steen, Jan van Goyen e Gerrit Dou, furono attivi e lavorarono in questa città, facendo di Leida un vero centro artistico del periodo. A quel tempo la città era infatti una delle più grandi in Olanda dopo Amsterdam e prosperava grazie al commercio fiorente e alla sua tolleranza verso stranieri provenienti da altri paesi, che contribuirono a stimolare l’espansione della città. Nell’orto botanico della città vennero coltivati i primi tulipani e l’Università di Leida, la più antica dei Paesi Bassi, fondata nel 1575, contribuì allo sviluppo della città. Leida vanta oltre tremila monumenti storici, grazie ai quali ancora oggi è possibile respirare l’atmosfera del passato, mentre si passeggia lungo i suoi canali.

Museum De Lakenhal

“Il Giovane Rembrandt”, dal 3 novembre 2019 all’ 8 febbraio 2020

Dal 3 novembre 2019 all’ 8 febbraio 2020 il Museo De Lakenhal ospiterà la mostra “Il Giovane Rembrandt”, un’immersione nei primi anni del maestro olandese, per scoprire di più come il suo innato talento artistico si sviluppò nella sua città natale tra il 1624 e il 1634. Alcune opere verranno riportate a Leida dopo oltre 400 anni, grazie ai prestiti da collezioni di musei nazionali e internazionali. La mostra, realizzata in collaborazione con il Museo Ashmolean di Oxford, sarà inaugurata in occasione della riapertura del rinnovato Museum De Lakenhal e chiuderà la serie di eventi organizzati per l’anno tematico nazionale “Rembrandt e il Secolo d’oro”.

www.lakenhal.nl