Robert Mapplethorpe, un perfezionista

50 Visualizzazioni

10 aprile 2017

Robert Mapplethorpe, un perfezionista

Dal 22 aprile al 27 agosto il museo Kunsthal di Rotterdam presenta una grande retrospettiva della vita e delle opere di Robert Mapplethorpe (1946 – 1989), uno degli artisti e fotografi più influenti del 20°secolo. L

Continua
Self Portrait Robert Mapplethorpe, Gelatin Silver Print 1985

Dal 22 aprile al 27 agosto il museo Kunsthal di Rotterdam presenta una grande retrospettiva della vita e delle opere di Robert Mapplethorpe (1946 – 1989), uno degli artisti e fotografi più influenti del 20°secolo. La mostra offre una vasta panoramica della sua carriera, dalle prime opere della fine degli anni sessanta fino al suo successo nel mondo dell’arte negli anni ottanta. Più di 200 opere gettano una nuova luce sui suoi generi preferiti: ritratti, autoritratti, nudi e nature morte. Ritratti di amici e conoscenti, tra cui l’amica e musa Patti Smith, la body builder Lisa Lyon e il modello Phillip Prioleau, ritratti di artisti di un certo livello, di scrittori e di musicisti. Allo stesso tempo troviamo anche diversi autoritratti che dimostrano l’importanza per Mapplethorpe nel comprendere quanto fosse importante creare una propria immagine.

Inoltre lettere e documenti, libri e note dimostrano il legame personale di Mapplethorpe con i suoi modelli, il suo talento nel gestire con successo il suo studio e le sue ambizioni.
La mostra fornisce uno sguardo sul suo metodo di lavoro e presenta il suo lato sperimentale e di improvvisazione, oltre alla perfezione estetica e tecnica del suo lavoro. 

Per la prima volta vengono esposte in Olanda così tante opere di Mapplethorpe. Il museo De Kunsthal di Rotterdam è lieto di presentare come unica istituzione in Europa questa speciale mostra. L’esposizione è frutto di una collaborazione tra il Los Angeles County Museum of Art, il J. Paul Getty Museum e la Robert Mapplethorpe Foundation. 

De Kunsthal
Westerzeedijk 341
3051 AA Rotterdam
www.kunsthal.nl
Per ulteriori informazioni per la stampa: [email protected], tel. 0031 10 4400321