Un concentrato d’Olanda

15 marzo 2018

La zona Krimpenerwaard è composta da 11 municipalità molto caratteristiche nella provincia olandese del Zuid Holland. A soli 30 minuti di auto da Rotterdam, L’Aia, Utrecht e dai mulini di Kinderdijk, essa è anche raggiungibile in bicicletta, barca o camper. Percorrendo gli argini dei fiumi che circondano la zona, si possono ammirare il verde brillante dei polder, le mucche, le vecchie fattorie e i piccoli villaggi circostanti.

Tre fiumi

Tre fiumi fanno da confine naturale al Krimpenerwaard: l’Ijssel olandese, il Lek ed il Vlist. I mulini a vento distribuiti in questa regione circoscritta mostrano come l’acqua viene estratta dai polder, rendendo possibile le attività agricole. Nei secoli scorsi numerose attività economiche si sono insediate in quest’area, sfruttando i fiumi: l’Ijssel collega infatti Utrecht al porto principale di Rotterdam.

Oggi sono soprattutto i locali e i turisti a godere della vista del fiume in uno dei tanti locali affacciati sulle rive.

Stazioni di pompaggio, mulini e fattorie

Krimpenerwaard ha circa 55.000 abitanti, sparsi in numerosi villaggi e cittadine. Grazie alla bonifica, la regione offre un paesaggio unico dove fossati, canali, argini e stradine si incrociano con estesi prati verdi. Siti culturali e tracce della storia locale sono presenti ancora oggi, insieme a tanti edifici storici: fattorie, chiese, mulini a vento, stazioni di pompaggio dell’acqua e serbatoi a torre.

Say “cheese”!

Da secoli, il vero boerenkaas (“formaggio del contadino”) viene prodotto grazie alle tantissime mucche che pascolano libere nella zona di Krimpenerwaard.

Visitando le fattorie del formaggio a Vliest, Haastrecht, Stolwijk, Bergambacht, Lekkerkerk ed Ouderkerk, si può assaggiare il famosissimo Gouda: frutto di un’accurata lavorazione, salato e saporito al punto giusto. Il suo sapore è influenzato dalle stagioni, dallo stato dei campi e dalle lavorazioni in fattoria. Poiché le forme di formaggio vengono realizzate artigianalmente dal latte di mucca non pastorizzato, ogni formaggio è diverso e ha una propria essenza.

In bicicletta o a piedi

Esplorare Krimpenerwaard in bici o a piedi è molto più affascinante che in auto. La fitta rete di piste ciclabili e zone pedonali chiamata Koe & Kaasroute (“l’itinerario di mucche e formaggi”) facilita la visita a fattorie locali, presso le quali è possibile consumare un pasto, per poi andarsi a bere una birra in uno dei vivaci pub e delle cantine nel centro dei villaggi. Inoltre, è possibile ammirare le enormi distese di prati, osservare diverse specie di uccelli, saltare oltre i fossati per accarezzare le mucche. Al termine del percorso, un autobus riporta i visitatori al punto di inizio.

Dove mangiare, bere e dormire

Le undici municipalità all’interno di questa zona differiscono tra loro per innumerevoli motivi, ma hanno tutti una cosa in comune: ideali per passeggiare tra negozi, musei e gallerie. Non mancano certo i locali per mangiare e bere: da semplici snack da abbinare a una birra, a cene da gourmet. Per quanto riguarda gli alloggi, ogni cittadina dispone di un’ampia scelta di hotel, bed & breakfast, campeggi o appartamenti.

Ospiti per tutto l’anno

A Krimpenerwaard i visitatori si sentono subito a casa, grazie all’accoglienza e alla disponibilità dei suoi abitanti. Inoltre questa zona offre numerose attività durante tutto l’anno: d’inverno si può pattinare su una delle tante superfici d’acqua ghiacciate e partecipare a tour organizzati, mentre dalla primavera all’autunno si presta particolarmente per giri in bicicletta o lunghe camminate esplorative. D’estate, durante i bei pomeriggi soleggiati, si possono fare dei bei giri in canoa e fare il bagno nei fiumi.

Per maggiori informazioni: www.uitindewaard.nl